Grazie per la tua visita!

Nicola Messina nasce a Viareggio. Dopo la maturità scientifica, consegue la laurea magistrale in Scienze Naturali all’Università degli Studi di Pisa, con una tesi sperimentale biennale sugli effetti della radiazione ultravioletta su modelli di micro-ecosistemi marini, utilizzando protozoi ciliati (Fabrea salina) e alghe verdi unicellulari flagellate (Dunaliella salina). Successivamente, continua la sua attività di ricerca per quasi tre anni con una borsa di studio all’Istituto di Biofisica del C.N.R. di Pisa, lavorando nel team di Roberto Marangoni, Francesco Lenci, Domenico Gioffrè e Francesco Ghetti. Terminato il periodo di ricerca pisano e dopo alcune parentesi lavorative nel controllo qualità e nei laboratori di microbiologia di alcune importanti multinazionali, decide di lasciare il mondo aziendale per dedicarsi all’esplorazione naturalistica e alla divulgazione scientifica. Comincia un intenso periodo di viaggi, dall’America centrale all’Africa fino a gran parte dell’Asia, con particolare riguardo alla regione indo-malese, che frequenta ormai da molti anni. Nel 2007 si trasferisce nel Borneo malese, dove lavora molti mesi  per l’Ente Sabah Parks, che gli dà l’opportunità di conoscere a fondo l’intero Sabah e la più alta montagna del Borneo, il monte Kinabalu. Viene infine inviato sull’isola di Sipadan, dove affianca l’unità marina di ricerca stanziata sull’isola. Da qui comincia la sua conoscenza approfondita di tutto il territorio del Borneo malese, in particolare dello Stato di Sarawak, che si estenderà presto a tutte le aree limitrofe della Malesia e Indonesia. Per la sua esperienza in territorio malese collabora per due anni con Malaysia Tourism e come guida specializzata per il Tour Operator Insight Borneo, accompagnando centinaia di visitatori in varie aree del Borneo. Nel 2012 pubblica il primo lavoro sulla biodiversità del Borneo “Introduzione alla flora e fauna del Borneo. Sabah & Sarawak”, che, malgrado i suoi limiti, resta il primo testo in italiano sull’argomento. Tra il 2013 e il 2015 proseguono i viaggi, grazie anche al supporto di Malaysia Tourism, alla compagnia aerea Cathay Pacific Airways e a Fattorie Vignavecchia. Tra il 2016 e il 2017 conduce due importanti spedizioni in Indonesia orientale, nel cuore delle isole Molucche, supportato dall’Università di Ternate e dal Governo locale. Insieme a due colleghi indonesiani ha fondato un’etnoscuola sulla remota isola di Halmahera al fine di salvaguardare uno degli ultimissimi gruppi etnici presenti nella regione biogeografica Wallacea, i Tobelo Dalam (Togutil); la scuola è stata intitolata a Lorenzo Borella, dottorando in Biologia marina tragicamente scomparso nelle acque della Malesia nel 2016 durante la preparazione del suo Master sulla biologia degli squali pinnanera, ed è stata promossa dalla famiglia e dagli amici di Lorenzo. Per il suo impegno nella tutela ambientale, Nicola Messina ha ricevuto un riconoscimento dall’Università “Sultan Khairun” di Ternate, Indonesia. Nicola Messina ha fatto mostre fotografico-didattiche sulle foreste del Borneo, ospite di alcune prestigiose strutture italiane, come Palazzo Ruschi a Pisa, i Giardini Storici di Villa Hanbury a Ventimiglia, Villa Garzoni a Collodi, il Centro Visite del Padule di Fucecchio, Il Museo del Fiore di Torre Alfina e altre sedi e tenuto conferenze e seminari nelle scuole e in luoghi importanti per la tutela del territorio e dell’ambiente. Molte sue immagini da diversi Paesi del mondo sono state esibite al MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Cambridge, alla Stanford University e a Parigi. Nicola ha collaborato con riviste naturalistiche tra cui “Natura”, “Sapere” e “Naturalmente Scienza”, “Missioni Consolata“, “KEL12 Magazine“. Ha contribuito, inoltre, attraverso materiale fotografico ad articoli scientifici di altri colleghi. Da molti anni Nicola Messina svolge attività di accompagnatore/guida in molti Paesi del mondo. E’ prossimo alla stampa il suo prossimo libro, “Halmahera. Nella Terra dei Togutil”, dedicato proprio al gruppo etnico dei Tobelo Dalam, frutto di due anni di spedizioni ad Halmahera. Altri due piccoli libri non a tematica naturalistica sono stati editati sottoforma di ebook: “Sensi di un cammino libero, Viaggio in Costa Rica” (2012) e “La Settima Specie” (2013). Nel 2015 e 2017, Nicola Messina ha compiuto due missioni scientifiche in Borneo e Madagascar insieme a Emanuele Biggi (Naturalista e Conduttore GEO, Rai 3) e Francesco Tomasinelli (Biologo, giornalista e divulgatore scientifico). Nel 2018 Nicola ha compiuto un’altra spedizione in Borneo con Emanuele Biggi. Il 12 Settembre 2018, Nicola Messina è stato ospite della trasmissione GEO, su RAI 3.

Oltre al curriculum scientifico, Nicola Messina ha conseguito il diploma in “Antica terapia Tok-Sen“, “Massaggio sportivo e tissutale profondo“, “Riflessologia plantare” e “Massaggio Thai-chair”, alla ITM (International Training Massage School), di Chiang Mai, Thailandia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *